La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L’economia cinese riparte. Dopo la pubblicazione dell’ultimo World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale (FMI), i media internazionali hanno trasmesso un messaggio incoraggiante: secondo le previsioni la Cina è l'unica grande economia in grado di

raggiungere una crescita positiva nel 2020. Sullo sfondo della pandemia di Covid-19 e della grave recessione dell'economia mondiale, il rilancio dell’economia cinese ha iniettato forte fiducia nella ripresa economica globale.

La Cina ha resistito allo "stress test" della pandemia ed è stata da esempio per altri Paesi nel coordinamento delle attività di prevenzione e di contenimento dei contagi e nello sviluppo economico e sociale. I recenti dati ufficiali cinesi sull’andamento economico hanno confermato le previsioni ottimistiche del FMI. Il valore aggiunto delle aziende di grandi dimensioni è aumentato per due mesi consecutivi; i profitti complessivi realizzati dalle imprese industriali e l'indice della produzione di servizi hanno iniziato ad aumentare. Inoltre, la crescita dei consumi di energia elettrica a livello industriale ha subito un'accelerazione, ed è aumentato anche il consumo di energia del settore dei servizi e il volume del trasporto ferroviario.