La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L'ecosistema dell'energia rinnovabile della Turchia ha ricevuto circa 3,9 miliardi di lire turche in pagamenti di incentivi a giugno nell'ambito del Sistema di Sostegno alle Energie Rinnovabili (YEKDEM), secondo i dati del Turkey's Energy Exchange Istanbul (EXIST) del 17 luglio.

A giugno, 817 impianti, per una capacità installata di 21.049 megawatt, hanno ricevuto sostegno finanziario sulla base del sistema YEKDEM e hanno genereato circa 6,17 milioni di megawattora di elettricità.

La Turchia, desidera utilizzare pienamente le fonti energetiche locali e rinnovabili ed offre tariffe di incentivazione per gli impianti di energia rinnovabile. Gli impianti di energia rinnovabile nell'ambito del sistema YEKDEM beneficiano di incentivi, il cui valore dipende dal tipo di energia rinnovabile utilizzata.

Lo schema, avviato nel 2011, tramite uno meccanismo feed-in-tariff supporta gli impianti eolici e idroelettrici a 0,073 $ per chilowattora (kWh), gli impianti geotermici a $ 0,105 kWh e gli impianti solari e biomassa a $ 0,133 kWh. Queste cifre possono variare a seconda dell'uso di attrezzature e componenti di produzione locale.

La Turchia prevede di porre fine a questo regime di incentivazione rinnovabile entro la fine del 2020 e sta lavorando a una sostituzione più aggiornata ed efficiente. (ICE ISTANBUL)