La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Laiyuan, località del Monte Taihang, è stata a lungo caratterizzata da scarsità di terreni coltivabili e difficoltà nei trasporti e i suoi abitanti hanno combattuto la povertà per generazioni. Zhang Guiqin, presidente della Green Valley di Pechino, ha affermato che in aree come

Laiyuan la germinazione dei semi sulla carta consente di risparmiare risorse, aumentando l'efficienza agricola. Il progetto di "coltivazione di ortaggi su carta" ha creato 150 posti di lavoro in questi villaggi, riducendo il numero dei poveri da oltre 40.000 nel 2016 a circa 1.500 l'anno scorso.

Per diffondere nuove tecnologie nelle aree povere, Pechino ha costruito siti dimostrativi e inviato esperti tecnici per aiutare le popolazioni locali a utilizzare tecnologie avanzate, come il parco agricolo di Shengfeng a Chicheng, e quello di Ulanqab, nella Mongolia interna.