La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Gli scambi commerciali di servizi francesi sono stati duramente impattati dalla pandemia di Covid 19, infatti, secondo i dati presentati dal Ministro delegato al Commercio estero, Franck Riester, nei primi sei mesi del 2020 le esportazioni di servizi sono diminuite del 15,4% e le

importazioni del 9,2% rispetto al primo semestre 2019, causando una diminuzione sensibile dell’eccedente. I flussi legati al turismo diminuiscono della metà: le esportazioni calano di 13,2 Md€ rispetto al 1° semestre 2019 e le importazioni di 9,6 Md€.

Il saldo globale dei servizi passa da 11,7 Md€ del 1° semestre 2019 a soli 2,4 Md€ nel 2020. Il Governo francese ha annunciato che nel prossimo piano di rilancio dell’economia verrà inserita una sezione Export a sostegno della competitività delle imprese esportatrici ‘(finanziamenti e accompagnamento) con un focus per le PMI e ETI (imprese di medie dimensioni).  (ICE PARIGI)