La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

RT @TribunaEconomic: Gli “ecco”, il giornalismo e la comunicazione di basso profilo abbinato allo smart working crogiolato https://t.co/MyU
RT @BartoliniCaccia: Gli “ecco”, il #giornalismo e la #comunicazione di basso profilo abbinato allo #smartworking crogiolato Ecco, ecco,…
Gli “ecco”, il giornalismo e la comunicazione di basso profilo abbinato allo smart working crogiolato https://t.co/MyUsNuwcr9
RT @BartoliniCaccia: Numero da non perdere. Molte tematiche e spunti. Ringrazio personalmente anche Federico Vasoli, #avvocato e managing…
Da Assocamerestero @TribunaEconomic intervista il Presidente della #CCIE di #Seoul Quale ambiente si deve attendere… https://t.co/JNfmd552Bx
RT @Itasean: Il #Vietnam 🇲🇦 dal passato alla #globalizzazione 🌍 . La caduta degli steccati ideologici e la diffusione della #tecnologia📲han…

Il 14 settembre, i leader cinesi ed europei hanno annunciato la firma di un accordo bilaterale per proteggere 100 Indicazioni Geografiche (GI) europee in Cina e 100 indicazioni geografiche cinesi nell’Ue contro l’usurpazione e l’imitazione. Xi ha detto che le due parti

dovrebbero adottare un atteggiamento positivo e pragmatico, accelerare i negoziati sull'accordo di investimento Cina-UE per raggiungere una intesa entro la fine di quest'anno, lavorando per migliorare la cooperazione, facilitare la ripresa dell’economia mondiale post-epidemia e salvaguardare congiuntamente un ambiente commerciale e di investimento aperto. "Il mercato cinese rimane aperto all'UE. Prodotti agricoli dell'UE più sicuri e di alta qualità sono i benvenuti in Cina", ha detto Xi.