La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Via libera dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al progetto di estensione del sistema tramviario di Firenze che, in tre anni di lavori, consentirà di ampliare di sei chilometri circa l’attuale linea 3 con la nuova tratta ‘Libertà-Campo di Marte-Rovezzano’. Si tratta di

un investimento di 249 milioni di euro che sarà oggetto della prossima Conferenza Unificata per il raggiungimento della relativa intesa e che si aggiunge al finanziamento erogato a dicembre 2019 pari a 200,62 mln di euro per la linea 3.2.1 Piazza della Liberta'-Bagno a Ripoli.

Nello specifico, il finanziamento riguarderà anche l’acquisto di 14 nuove vetture e l’istituzione di 15 nuove fermate che saranno servite con una frequenza media di 5 minuti di percorrenza. Offrirà una risposta, in termini di servizio di trasporto locale, a ben 12 milioni di passeggeri previsti in più all’anno. In particolare, servirà ad incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico per i 9 mila passeggeri al giorno che sono previsti nelle ore di punta negli spostamenti scuola e lavoro e ad alleggerire il traffico privato,  grazie al potenziamento del collegamento tra il centro di Firenze e i centri abitati limitrofi e con l’aeroporto Peretola. 

L’obiettivo è di contribuire allo sviluppo ulteriore di un sistema integrato di trasporto intermodale nell’area metropolitana fiorentina attraverso l’interconnessione di ferrovia, tramvia, autobus, strade, autostrade e parcheggi di scambio. Allo stesso tempo quello di ridurre, per quanto possibile, l’utilizzo del mezzo privato a favore dei mezzi pubblici e della mobilità sostenibile, in continuità con il successo delle linee già attivate.