La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La Cina è stata eletta membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite per il periodo 2021-2023 nelle elezioni tenutesi alla 75esima Assemblea generale delle Nazioni Unite. "La Cina esprime sincera gratitudine agli Stati membri per il loro sostegno e si congratula

calorosamente con gli altri membri eletti", si legge in un comunicato stampa diffuso dalla missione cinese alle Nazioni Unite. "La Cina – prosegue il comunicato - attribuisce sempre grande importanza alla promozione e alla protezione dei diritti umani. Seguendo un percorso con caratteristiche cinesi, la Cina ha ottenuto grandi risultati nello sviluppo dei diritti umani".

La Cina è stata in precedenza membro del Consiglio per i diritti umani per quattro volte e coglierà questa opportunità per continuare a sostenere con fermezza il multilateralismo e gli scopi e i principi della Carta delle Nazioni Unite. La Cina parteciperà ai lavori del Consiglio dei diritti umani, promuoverà attivamente lo scambio internazionale e la cooperazione sui diritti umani e si opporrà alla politicizzazione delle questioni relative ai diritti umani e alle pratiche sbagliate dei doppi standard per dare maggiore contributo al sano sviluppo dei diritti umani internazionali.