La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@BMWItalia @BMW è Partner Ufficiale del @teatroallascala di #Milano per lo speciale Concerto del 7 dicembre… https://t.co/2euw51TwGg
RT @ItalyMFA: "Pronto ed entusiasta di lavorare con l'#Algeria per affrontare le sfide comuni regionali e globali [...]" Buon lavoro a Gio…
5 Accordi per l’innovazione e di sviluppo. Dal @MISE_GOV 61 milioni di euro per progetti in #Campania, #Lombardiahttps://t.co/uSDdxJKcM6
@SACEgroup sostiene l’#automotive che rappresenta il 6,2% del Pil e il 7% dell’occupazione del manifatturiero nazi… https://t.co/2sFHy32Mlf
Andamento del settore #Automotive e trend dell’export. Continua la fase critica https://t.co/takL9c7sni’export-con… https://t.co/fEO34p223o

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato ii dettagli del collocamento del bond formato SEC-Registered Global da 3 miliardi di dollari, con cedola annua del 1,25% e scadenza 17 febbraio 2026. Hanno partecipato all’operazione

circa 170 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 9,3 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: fund manager 38%, banche 30%, banche centrali ed altre istituzioni governative 13%, assicurazioni e fondi pensione 13%, hedge fund 3% e altro 3%.

La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Europa Continentale è stata pari al 67% (di cui investitori istituzionali italiani 21%), nel Regno Unito al 7%, in Medio Oriente e Africa al 7%, nelle Americhe  al 18% e quella in Asia all’1%.

Il collocamento è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da Barclays Bank PLC, BofA Securities Europe S.A. e Goldman Sachs Bank Europe SE, che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato hanno rivestito il ruolo di co-lead manager dell’operazione.