La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@Beko fornisce elettrodomestici per gli appartamenti di Fondazione Arché https://t.co/Hz3cmwbXA5 via @TribunaEconomic
Al via la nuova operatività strategica di @SACEgroup “green” https://t.co/WmuPaFsPOz“green”.html via @TribunaEconomic
-70,4% per le spese dei viaggiatori stranieri in Italia a ottobre 2020 https://t.co/A13xgSsv6b
#Riscaldamento degli #oceani: nel 2020 innalzato da un calore prodotto equivalente a 630 miliardi di… https://t.co/PpzzgdlQyL

E’ stata acquisita l’intesa della Conferenza Unificata sul decreto interministeriale, proposto dalla ministra Paola De Micheli, che prevede l’erogazione di 219 milioni di euro da destinare ai progetti di edilizia residenziale sociale, ammessi al finanziamento, nelle regioni Piemonte (20,9mln),

Valle D’Aosta (450 mila), Lombardia (47,7mln), Veneto (16mln), Friuli Venezia Giulia (6mln), Liguria (7,5mln), Emilia Romagna (20,8mln), Toscana (17mln), Marche (4,8mln), Lazio (21,4mln), Abruzzo (3,2mln), Molise (617mila), Puglia (14mln), Basilicata (2,4mln), Calabria (7,4mln), Sicilia (22,5mln) e Sardegna (5,8mln).

Si tratta di progetti di rigenerazione urbana che dovranno garantire un alto livello di efficientamento energetico. Ogni progetto, per il quale è stata accertata e comunicata la fattibilità tecnica ed economica, sarà condiviso dagli enti locali preposti attraverso un accordo di programma che ne stabilirà i tempi di realizzazione, le rispettive fasi attuative e di collaudo. 

Le Regioni avranno il compito di vigilare sul rispetto dei tempi di attuazione di ciascun intervento approvato e sul rispetto delle previsioni di spesa.

Con questo provvedimento la ministra De Micheli rende effettivamente disponibili risorse già stanziate da alcuni anni e sinora non utilizzate.