La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@Beko fornisce elettrodomestici per gli appartamenti di Fondazione Arché https://t.co/Hz3cmwbXA5 via @TribunaEconomic
Al via la nuova operatività strategica di @SACEgroup “green” https://t.co/WmuPaFsPOz“green”.html via @TribunaEconomic
-70,4% per le spese dei viaggiatori stranieri in Italia a ottobre 2020 https://t.co/A13xgSsv6b
#Riscaldamento degli #oceani: nel 2020 innalzato da un calore prodotto equivalente a 630 miliardi di… https://t.co/PpzzgdlQyL

La crescita del PIL thailandese quest'anno potrebbe calare al di sotto della proiezione del 3,2% dovuto a plausibili minori arrivi di turisti nel paese, tra le incertezze sull'efficacia del vaccino e la riduzione dello stimolo fiscale, afferma l'ultimo report del Comitato di Politica Monetaria (MPC).

Il paese è alle prese con un aumento dei contagi dall'inizio del 2021, con severe restrizioni imposte in cinque province per frenare il contagio. L'MPC è un gruppo della Bank of Thailand che stabilisce il tasso di interesse di riferimento.

Il comitato ha mantenuto il tasso di interesse ufficiale dello 0,5%, un minimo storico, dopo tre tagli dei tassi effettuati all'inizio dello scorso anno per fornire sostegno all’economia. Le incertezze che circondano la situazione del Covid-19, nonché quelle sull'efficacia del vaccino e sulla copertura vaccinale in Thailandia, potrebbero influenzare l’arrivo di turisti stranieri e la ripresa del turismo.

Il numero previsto di arrivi di turisti è stato rivisto al ribasso a seguito della nuova epidemia. La Banca Centrale prevede che gli arrivi di turisti nel 2021 ammonteranno a 5,5 milioni, in calo rispetto a una proiezione precedente di 9 milioni. La Thailandia ha registrato 6,7 milioni di arrivi di turisti nei primi 11 mesi del 2020, in calo dell'81,4%. Il Ministero del Turismo e dello Sport ha riferito che le entrate dal turismo nei primi nove mesi sono state valutate in 655 miliardi di baht, in calo del 70,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, una diminuzione di 1,57 trilioni di baht.

La spesa pubblica, uno dei principali motori che hanno sostengono l'economia thailandese lo scorso anno, dovrebbe essere rivista al ribasso, dovuta principalmente alla riduzione budget annuale per l'anno fiscale 2021 inferiore alle attese. Secondo i report dell’MPC, le piccole e medie imprese (PMI) rischiano di continuare ad essere la parte più esposta del rallentamento economico.  (ICE BANGKOK)