La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Scenario economico romeno e futuro dei rapporti con il nostro Paese. I principali temi dell'intervista di… https://t.co/LuvnTpmEwh
Primo portafoglio acquistato da #AMCO composto da crediti deteriorati di #BancaCarige https://t.co/H1hkkrGnJv via @TribunaEconomic
46 miliardi di Risorse Mobilitate, l’impegno di @SACEgroup a sostegno del #SistemaPaese https://t.co/NLaTjfoJB6’im… https://t.co/js1pybEMYn

La produzione industriale in Romania, l'indicatore più importante per il progresso del settore, è aumentata a dicembre 2020 dello 0,2%, secondo la metodologia di Eurostat, l'ufficio statistico europeo. Pertanto, l'evoluzione dell'industria rumena è superiore all'evoluzione dell'industria europea,

che è diminuita dello 0,4% a dicembre 2020 anno.

I dati dell'Istituto nazionale di statistica romeno mostrano che l'industria è cresciuta anno dopo anno del 2,6% in serie lorde, mentre per tutto il 2020 la diminuzione è rimasta al 9,2%. L'industria rappresenta oltre il 20% dell'economia rumena e circa tre quarti delle esportazioni di merci.

La produzione industriale in Europa è diminuita a dicembre dello 0,4% anno e nel 2020 dell'8% rispetto al 2019. Tra gli Stati membri dell'UE per i quali sono disponibili dati, le maggiori diminuzioni della produzione industriale sono state registrate a dicembre 2020 in Belgio (-4,6%), Malta e Portogallo (entrambi -4,3%). Gli aumenti maggiori sono stati osservati in Slovacchia (+ 6,8%), Polonia (+ 6,1%) e Lettonia (+ 4,7%). L'industria italiana, il secondo partner commerciale della Romania, è scesa del 2% a dicembre su base annua, ma registra anche un trend positivo. (ICE BUCAREST)