La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Scenario economico romeno e futuro dei rapporti con il nostro Paese. I principali temi dell'intervista di… https://t.co/LuvnTpmEwh
Primo portafoglio acquistato da #AMCO composto da crediti deteriorati di #BancaCarige https://t.co/H1hkkrGnJv via @TribunaEconomic
46 miliardi di Risorse Mobilitate, l’impegno di @SACEgroup a sostegno del #SistemaPaese https://t.co/NLaTjfoJB6’im… https://t.co/js1pybEMYn

Nel mese di gennaio 2021, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 36.508 milioni di euro, segnando una diminuzione di 1.179 milioni di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (-3,1%). Le imposte dirette

segnano una lieve variazione in aumento dello 0,3%, mentre le imposte indirette registrano un calo del 10,9%.

IMPOSTE DIRETTE.   Le imposte dirette ammontano a 26.293 milioni di euro (+74 milioni di euro, +0,3%) rispetto al mese di gennaio 2020. L’andamento registrato è riconducibile essenzialmente a quello dell’imposta sostitutiva sui redditi nonché ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale (+ 100 milioni di euro, +21,3%) e a quello delle ritenute sugli utili distribuiti dalle persone giuridiche (+55 milioni di euro, +19,0%). Mostrano, invece, un calo di gettito l’IRPEF -74 milioni di euro (-0,3%) e l’IRES -141 milioni di euro (-47,8%).

IMPOSTE INDIRETTE.   Le imposte indirette ammontano a 10.215 milioni di euro in flessione di 1.253 milioni di euro (-10,9%). All’andamento negativo ha contribuito la diminuzione del gettito IVA (-473 milioni di euro, -7,5%) e in particolare di quello sulle importazioni che si è ridotto rispetto al 2020 di -506 milioni di euro (-38,0%), per effetto del calo dei consumi petroliferi (-15%). Segna un incremento di 33 milioni di euro, (+0,7%) il gettito Iva sugli scambi interni che nel primo mese dell’anno risente, tra l’altro, degli effetti dell’applicazione dell’art.13-quater della Legge 176/2020 che ha disposto la sospensione dei versamenti in scadenza nel mese di dicembre 2020.

Tra le altre imposte indirette è da segnalare la diminuzione del gettito relativo all’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (-216 milioni di euro, pari a -19,1%).

ENTRATE DA ACCERTAMENTO E CONTROLLO.   Le entrate tributarie erariali derivanti da attività di accertamento e controllo si attestano a 523 milioni (-301 milioni di euro, -36,5%) di cui: 238 milioni di euro (-110 milioni di euro, -31,6%) riferiti alle imposte dirette e 285 milioni di euro (-191 milioni di euro, -40,1%) a quelle indirette.