La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

E' stato pubblicato il decreto firmato dal Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, d’intesa con il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, che riorganizza le funzioni e la composizione della Struttura per

le crisi d’impresaIl decreto, che ha ottenuto il via libera della Corte dei Conti, potenzia l’organismo che supporta il vertice politico-amministrativo nella gestione dei tavoli di crisi, dotandolo di competenze professionali qualificate, funzionali a elaborare proposte operative e di intervento per il superamento delle crisi aziendali.

L'obiettivo è individuare strumenti innovativi per favorire azioni di reindustrializzazione ericonversione delle aree colpite dalla crisi, nonché tutelare e salvaguardare i lavoratori coinvolti.

La Struttura avrà inoltre il compito di favorire l’attrazione di investimenti, sia attraverso investitori nazionali che internazionali, quale strumento per la risoluzione di crisi aziendali.

A tal riguardo la Struttura stessa, la cui articolazione prevede un coordinatore che sarà nominato dal Ministro a seguito di una procedura di selezione, opererà in sinergia con i rappresentanti delle Regioni e degli Enti locali. Potranno, inoltre, essere coinvolti rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali.