La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Secondo quanto ha avvertito il Consiglio di bilancio, la manovra di bilancio proposta per il 2021 cambierebbe la politica fiscale perché il deficit di bilancio sarebbe fortemente aumentato, il che si tradurrebbe in un aumento del debito pubblico. “Dopo un disavanzo statale record nel

2020 dell'8,1% del PIL, ovvero circa 3,7 miliardi di euro, il budget per il 2021 prevedeva di portare le finanze pubbliche in Serbia in acque un quadro più stabile, ma solo pochi mesi dopo l'inizio di quest'anno tale politica fiscale è stata completamente abbandonata ”, ha affermato il Consiglio in una valutazione sulla proposta di manovra di bilancio. La manovra proposta prevede che il disavanzo, invece del 2,9% del PIL, ovvero circa 1,5 miliardi di euro, ammonti al 6,9% del PIL, ovvero circa 3,5 miliardi di euro, ricorda il Consiglio di Bilancio. (ICE BELGRADO)