La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Quest’anno, all’interno dell’ambiziosa agenda sulle infrastrutture, la Presidenza italiana G20 ha deciso di sostenere l’iniziativa InfraChallenge del Global Infrastructure Hub, invitando ricercatori, imprenditori e start-up di tutto il mondo a partecipare a questa competizione con idee e

progetti trasformativi per realizzare infrastrutture che in futuro siano sostenibili, resilienti, innovative e accessibili a tutti.

La raccolta delle candidature per partecipare a InfraChallenge 2021 è terminata nel mese di marzo.Global Infrastructure Hub ha ricevuto idee innovative da 30 Paesi, con soluzioni per il settore dei trasporti, energetico, idrico, sanitario e delle infrastrutture sociali.

Qualche giorno fa è stata presentata la lista delle 20 squadre selezionate per l’edizione 2021. Si tratta di 20 idee innovative, provenienti da 13 Paesi, in settori che spaziano da intelligenza artificiale a stampa 3D, analisi dei dati e molto altro. La lista completa, i video di presentazione delle proposte e la descrizione dei progetti presentati è disponibile qui.

La presidenza italiana ha apprezzato la raccolta di idee così innovative e brillanti per la resilienza delle infrastrutture e accoglie con orgoglio la presenza di tre idee provenienti dall’Italia all’interno delle 20 proposte selezionate.

Quale futuro per le 20 idee selezionate?   Nel corso delle prossime sei settimane, le 20 squadre saranno affiancate da esperti nei settori delle infrastrutture e dell’innovazione per un percorso di mentoring che avrà come obiettivo quello di sviluppare i progetti e supportare le squadre nella seconda fase di selezione, che porterà a 10 il numero di soluzioni innovative in gara per il premio finale. 

Le 10 squadre che passeranno alla seconda fase di InfraChallenge 2021 saranno annunciate nel mese di giugno. Successivamente, avranno tempo fino a settembre per affinare i loro progetti e presentare la loro idea nella fase finale di InfraChallenge.

Cos’è InfraChallenge 2021?   InfraChallenge è una competizione annuale creata dal Global Infrastructure Hub con l’obiettivo di creare infrastrutture di qualità, resilienti e attente agli ecosistemi. Il vincitore di InfraChallenge 2021 riceverà un premio in denaro, dell’ammontare di 50.000 dollari australiani, oltre ad un supporto tecnico, per lo sviluppo e l’implementazione della propria idea.

Il settore delle infrastrutture è uno dei settori meno coinvolti dalla trasformazione digitale. Tuttavia, soluzioni tecnologiche applicate all’ambito delle infrastrutture potrebbero cambiare radicalmente i luoghi in cui viviamo in un’ottica di maggiore sostenibilità, coesione sociale e crescita economica inclusiva.