La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Entro il 2027, l'Unione Europea investirà 79,5 miliardi per la cooperazione internazionale allo sviluppo. Come parte del bilancio 2021-2027, l'UE sta rivedendo il suo metodo di finanziamento oltreconfine. Grazie all’accordo record con gli Stati membri raggiunto nel dicembre 2020

il Parlamento, durante la plenaria di giugno a Strasburgo, voterà la creazione di un fondo da 79,5 miliardi di euro: Europa Globale. Questo programma mette insieme diversi strumenti UE già esistenti, come ad esempio il Fondo europeo di sviluppo. Tale razionalizzazione consentirà all'UE una promozione più efficace dei propri valori nel mondo e una risposta più rapida alle sfide globali.

Nei prossimi sette anni, il nuovo strumento aiuterà a finanziare le priorità politiche dell'UE e contribuirà a supportare lo sviluppo sostenibile nell'ambito della politica europea di vicinato, nell'Africa subsahariana, in Asia, nelle Americhe, nel Pacifico e nei Caraibi. Europa Globale da un lato contribuirà a investire sui progetti che affrontano questioni fondamentali come la lotta alla povertà e l'immigrazione e dall’altro aiuterà a promuovere i valori UE, come democrazia e diritti umani.

Questo programma servirà inoltre a sostenere gli sforzi multilaterali a livello globale, per garantire che l'UE sia in grado di rispettare i suoi impegni nel mondo. Fra questi sono compresi gli obiettivi di sviluppo sostenibile e l'Accordo di Parigi sul clima, a tal proposito, il 30% dei fondi del programma verrà destinato al raggiungimento degli obiettivi climatici.

I fondi previsti per la politica europea di vicinato ammontano almeno a 19,3 miliardi di euro, mentre quelli per l'Africa subsahariana sono 29,2 miliardi. I finanziamenti di Europa Globale serviranno anche per le azioni di risposta rapida quali la gestione delle crisi e la prevenzione dei conflitti. Per aumentare il sostegno dell’UE agli investimenti sostenibili nell mondo, ci sarà poi il Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile Plus, che rafforzerà l'assistenza diretta allo sviluppo facendo leva sul capitale privato.

Durante i negoziati con il Consiglio, il Parlamento ha chiesto un maggiore coinvolgimento degli eurodeputati nelle decisioni strategiche legate al programma. Una volta approvato, il regolamento di Europa Globale si applicherà retroattivamente dal 1° gennaio 2021.

Europa Globale è uno dei 15 programmi di punta dell'UE, fortemente voluto dal Parlamento europeo durante i negoziati sul bilancio 2021-2027 e sullo strumento di recupero UE. Complessivamente questi programmi consentiranno all'Unione di stanziare finanziamenti pari a oltre 1,8 trilioni di euro per i prossimi anni.