La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

In tempi di pandemia è necessario evitare il contatto personale e in Giappone il mercato della robotica è in piena espansione. Prima della pandemia, la domanda di robotica era guidata dai produttori ma ora sono i clienti ad essere aumentati tra le imprese di servizi come la logistica e le

aziende che operano in campo medico. Una stima del ministero dell'industria prevede che il mercato della robotica crescerà fino a raggiungere i 10.000 miliardi di yen ca. nel 2035, 10 volte il valore del 2010. In particolare, la domanda del settore dei servizi è destinata ad un incremento di oltre 13 volte, superando quella per le apparecchiature di automazione industriale.

L'impennata della domanda di robotica ha portato ad un aumento degli investimenti dei produttori in tecnologie avanzate. A maggio, Kawasaki Heavy Industries Ltd. e Sony Group Corp. hanno annunciato di avere in programma la creazione di una società congiunta per sviluppare la tecnologia di controllo remoto dei robot nella quale si sfrutteranno l'esperienza della prima nei robot industriali e la tecnologia di elaborazione dei sensori e delle immagini della seconda. La nuova società inizierà ad offrire servizi ai produttori il prossimo anno, espandendo la sua base di clienti fino ad includere, in futuro, aziende di logistica e di servizi medici.

Tokyo Electron Device Ltd. ha sviluppato un sistema che utilizza la tecnologia di elaborazione delle immagini per eseguire compiti complessi come il prelievo e lo smistamento di oggetti di forma irregolare. Hitachi Ltd. ha acquisito in aprile Kyoto Robotics, una startup di robotica intelligente allo scopo di utilizzare le tecnologie di intelligenza artificiale e di riconoscimento 3D di quest’ultima per automatizzare le operazioni di magazzinaggio. (ICE TOKYO)