La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La produzione industriale è aumentata del 22% su base annua a giugno, ma è diminuita dello 0,3% rispetto al mese precedente, ha annunciato l'Ufficio centrale di statistica, confermando i dati preliminari. La ripartizione per settori mostra che la produzione del settore automobilistico, che

rappresenta la quota maggiore del manifatturiero, è cresciuta del 13,6% su base annua.

Il volume della produzione di veicoli stradali è aumentato del 14,7% e la produzione di parti di veicoli stradali dell'11,3% in un anno. La fabbricazione di computer, prodotti elettronici e ottici, che rappresentano il 12% della produzione, è aumentata del 19%.

Le esportazioni industriali sono cresciute del 14,4% su base annua, mentre le vendite interne sono state del 24% in più rispetto allo stesso mese del 2020. Nei primi sei mesi la produzione industriale è cresciuta del 18,8%. Lo stock di ordini nel settore manifatturiero è cresciuto dell'8,8% a giugno, con i nuovi ordini in aumento del 5,6%. (ICE BUDAPEST)