La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La Cina è impegnata a espandere l’apertura, a facilitare il libero scambio, ed è disposta a condividere opportunità di sviluppo con altri paesi. Lo ha detto il premier cinese Li Keqiang alla cerimonia di apertura della 130a edizione della “China Import and Export Fair”. L’economia cinese,

ha detto Li, ha mostrato forte resilienza e grande vitalità. La Cina – ha aggiunto - ha la capacità di raggiungere gli obiettivi fissati per quest’anno; un compito in cui confida. Di fronte a un contesto internazionale complesso e difficile, nonché ai molteplici shock causati dalla pandemia e dalle gravi inondazioni che hanno colpito la Cina quest’anno, il Paese ha affrontato le sfide e le difficoltà con una risposta al Covid-19 che si è mantenuta stabile. Li ha affermato che l’economia cinese ha sostenuto una ripresa costante: “Oltre 70.000 nuove imprese vengono registrate mediamente ogni giorno: uno spettacolo di crescente vitalità economica a livello micro”.

Non solo, ma “l’occupazione è in ripresa”, ha detto, “con oltre nove milioni di nuovi posti di lavoro nelle aree urbane nei primi otto mesi dell’anno”.  E ha concluso: “la performance economica è in continuo miglioramento, come evidenziato da una crescita abbastanza rapida dei profitti industriali, delle entrate fiscali e del reddito delle famiglie”.