La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Il Rapporto curato dalla Camera Italo-Germanica (AHK Italien), dal titolo “Business Outlook Italia 2022”, sulle prospettive di business per l’economia tedesca nel nostro Paese presentato in esclusiva per la Germania, presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino. L’evento, realizzato in

collaborazione con l’Unione delle Camere di Commercio e Industria della Germania, approfondisce  da diversi punti di vista le prospettive delle aziende tedesche attive nel mercato italiano. L’AHK Italien, fondata nel 1921, è un’associazione imprenditoriale con sede a Milano, che agisce sotto la supervisione del Ministero dell’Economia e dell’Energia tedesco per promuovere le relazioni economiche tra aziende dei due  Paesi.

L’Ambasciatore d’Italia in Germania Armando Varricchio sottolinea che i rapporti economici italo-tedeschi, nonostante la pandemia, hanno mostrato una significativa resilienza nel 2020 mentre sono in forte ripresa nel 2021. “Si tratta – ha detto – di una relazione eccellente su cui sviluppare nei prossimi anni un vero partenariato strategico, lavorando insieme su temi come ricerca e innovazione e concentrando in particolare l’attenzione sui settori ad elevato potenziale di sviluppo ed alta intensità tecnologica come ad esempio l’aerospace, la microelettronica, le biotecnologie ed in generale le tecnologie digitali e sostenibili”.

Da segnalare, che è in crescita il mood registrato tra le aziende sondate che valutano positivamente la loro situazione attuale e prevedono miglioramenti o stabilità nei prossimi 12 mesi. Quasi la metà della imprese prevede infatti di aumentare i propri investimenti, mentre il 52% ipotizza un aumento delle persone occupate.

Secondo la Presidente di AHK Italien Monica Poggio, “analizzare le aspettative e i timori delle imprese italo-tedesche è fondamentale per monitorare la ripresa, guardando ai suoi punti di forza e ai rischi che si presentano. Farlo con l’Ambasciata italiana a Berlino testimonia quanto forte sia il legame tra i due Paesi e come l’interscambio economico abbia un peso rilevante per la crescita e la stabilità di Italia e Germania. Le imprese – ha tenuto a precisare – sono ottimiste per il futuro e stanno vivendo una crescita rapida e sostenuta, ma occorrono risposte di indirizzo chiare per fronteggiare i timori che si affacciano in questa nuova fase, e che potrebbero incidere sull’efficacia della ripresa così come della transizione ecologica”.