La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

“La cooperazione bilaterale tra Italia e Panama è eccellente in tutti gli ambiti”. nostra intervista all'Ambasciato… https://t.co/ijZ4dquX9v
Italia-Giordania, ambasciatore Pezzotti: “Relazioni prospere e solide” intervista di @TribunaEconomic ripresa da… https://t.co/6KiXdIRqpY
#Finanziamenti #UE per #ricerca e l’#innovazione: impatto limitato a causa di un coordinamento insufficiente… https://t.co/lsqqAeVJJN

L’ultimo treno merci partito dalla municipalità di Chongqing nel sud-ovest della Cina, è arrivato lunedì 11 luglio a Duisburg, in Germania. Trasportava prodotti elettronici, componenti meccanici e beni di prima necessità. Arrivano così a quota 10.000 i viaggi compiuti dai treni merci Cina-Europa operati

dal China-Europe Railway Express (Chongqing). Alla cerimonia di benvenuto organizzata lunedì scorso a Duisburg, hanno partecipato il console generale cinese a Dusseldorf, Du Chunguo, il commissario per gli affari cinesi dell’ufficio del sindaco di Duisburg, Markus Teuber, e l’amministratore delegato di Duisport, Markus Bangen. Una “pietra miliare per il trasporto merci Cina-Europa” e un “nuovo punto di partenza per il percorso di sviluppo comune in Eurasia”, così Du nel suo discorso. Quest’anno ricorre il 50° anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Germania. Il volume degli scambi annuali tra i due paesi, 50 anni fa, era inferiore a 300 milioni di dollari USA: “Adesso per generare questo volume ci vogliono in media solo 12 ore”, ha detto Du.