La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La Tunisia prevede di importare quasi 80.000 tonnellate di zucchero, di cui 50.000 nel prossimo periodo, con l'obiettivo di far fronte alla carenza di questo prodotto di base sovvenzionato. Lo ha affermato l'addetto alle informazioni presso il Ministero del Commercio e dello Sviluppo delle Esportazioni,

Mohamed Ali Ferchichi, durante un briefing con la stampa. Nel corso di questa conferenza dedicata alla questione dell'approvvigionamento dei generi alimentari di base, il funzionario ha aggiunto che dal prossimo 12 settembre saranno importate 30mila tonnellate di zucchero, precisando che l'Ufficio del commercio tunisino ne importerà quantità aggiuntive nei prossimi mesi. Per quanto riguarda il caffè, Ferchichi ha affermato che sono attualmente disponibili 2.000 tonnellate, sottolineando che saranno importate a breve altre 5.000 tonnellate.

D'altra parte, ha spiegato che le difficoltà legate all'approvvigionamento di questi prodotti sono dovute all'aumento del costo del trasporto marittimo e alla guerra in Ucraina. (ICE TUNISI)