La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Interviste edizione cartacea e online #brasile #ambasciatore Ambasciata del Brasile a Roma  #HelioRamos https://t.co/Hp6yu2V6Zk
@allianztrade -@santander_sw CIB #two , #partnership per sviluppare una nuova soluzione Bnpl B2B dedicata alle m… https://t.co/RyjUmhbXXF
Italy: @UniCredit_IT - €750 million in additional loans to SMEs and mid-caps thanks to the EIB Group’s investment… https://t.co/LHLOYh8ABT
Alleanza tra @Enel e @costacrociere a favore della mobilità marittima sostenibile https://t.co/ANzMbeQk0r via @TribunaEconomic

 

718,5 milioni di € saranno concessi nell'ambito del Fondo di solidarietà dell'UE (FSUE) per aiutare 7 Stati membri a riparare i danni causati dalle devastanti calamità naturali del 2021. Ciò fa seguito all'accordo del Parlamento europeo e del Consiglio sulla proposta della Commissione. La dotazione di aiuti è così composta:

612,6 milioni di euro per la Germania; 87,7 milioni di euro per il Belgio; 4,7 milioni di euro per l'Olanda; 1,8 milioni di euro per il Lussemburgo e 780mila euro per l'Austria per recuperare e ricostruire dopo le disastrose alluvioni del 2021. 9,5 milioni di euro per la Spagna a seguito dell'eruzione del vulcano dell'isola della Palma e 1,35 milioni di euro per la Grecia a seguito del terremoto di Creta.

La Commissione finalizzerà ora le rispettive decisioni di esecuzione della Commissione che concedono assistenza a ciascuno degli Stati membri sostenuti da questo pacchetto. Il FSUE è uno dei principali strumenti dell'UE per la ripresa post-catastrofe e un'espressione tangibile della solidarietà dell'UE. Sostiene gli Stati membri e i paesi candidati offrendo un contributo finanziario a seguito di gravi calamità naturali e, dal 2020, di gravi emergenze sanitarie. (ICE BRUXELLES)